Hai investito per la trasformazione tecnologica e digitale dei tuoi processi produttivi?

HAI INVESTITO PER LA TRASFORMAZIONE TECNOLOGICA E DIGITALE DEI TUOI PROCESSI PRODUTTIVI?

Rastello Group valorizza le imprese che investono in beni strumentali nuovi, in beni materiali e immateriali.

Rastello Group si fa esecutore del Piano nazionale Impresa 4.0, per tutte le aziende che vogliono cogliere le opportunità legate alla quarta rivoluzione industriale. Tra le principali operazioni del Piano ci sono Iper e Super Ammortamento, azioni finalizzate a crescere, investendo.

 

  • L’Iper Ammortamento è una supervalutazione del 250% degli investimenti in beni materiali nuovi, dispositivi e tecnologie abilitanti la trasformazione in chiave 4.0 (acquistati o in leasing);
  • Il Super Ammortamento è una supervalutazione del 130% degli investimenti in bene strumentali nuovi (acquistati o in leasing).
  • Il Super Ammortamento del 140% sugli investimenti in beni immateriali di cui all’Allegato B alla Legge di Bilancio 2017, che si configura come premialità aggiuntiva per le imprese che beneficiano dell’Iper Ammortamento.

 

L’azione si applica a tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa, per gli investimenti effettuati nel corso del 2018 (con la possibilità di completare l’investimento entro il 31 dicembre 2019).

 

E’ importante sottolineare che, in riferimento all’Iper Ammortamento e per gli investimenti superiori ad euro 500.000 (per singolo bene), Rastello Group è in grado di redigere la perizia tecnica giurata obbligatoria, da parte di perito o ingegneri iscritti nei rispettivi albi professionali. La perizia ha lo scopo di attestare che il bene in esame possieda le caratteristiche tecniche tali da poterlo includere negli elenchi degli allegati della Legge (allegati A e B).

 

In particolare, l’allegato A fa riferimento a “beni strumentali il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti”, “sistemi per l’assicurazione della qualità e della sostenibilità”, “dispositivi per l’interazione uomo macchina e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza del posto di lavoro in logica 4.0”.

 

Risulta fondamentale che i beni su cui l’impresa ha investito siano presenti o riconducibili a quelli elencati; in un secondo momento, ma contestualmente, si deve verificare anche che la macchine in esame abbiano le caratteristiche specifiche descritte nell’allegato stesso:

 

  1. controllo per mezzo di CNC e/o PLC;
  2. INTERCONNESSIONE ai sistemi informatici di fabbrica;
  3. INTEGRAZIONE AUTOMATIZZATA con il sistema logistico della fabbrica e/o del ciclo produttivo;
  4. INTERFACCIA semplice e intuitiva;
  5. rispondente ai più recenti parametri di SICUREZZA, salute e igiene del lavoro.